‘N-A-I-V-E-S’: fuori l’album di debutto del duo electro pop londinese. «L’ispirazione? Un quadro di Rousseau»

Un quadro di Henry Rousseau: è questo il punto di partenza del primo – omonimo – album del duo inglese N-A-I-V-E-S, che dal 27 gennaio è disponibile in digitale anche sulle piattaforme italiane. Anticipato dai singoli W.I.G.O e Fashion Pineapple, il disco esce a pochi giorni dal rilascio del nuove estratto Crystal Clear, già suonato nei maggiori festival europei.

Cover disco N-A-I-V-E-S

I suoni elettronici internazionali si vestono di un’atmosfera tropical che è subito un richiamo al sole e all’estate che è forse un modo per rispondere al freddo inverno londinese del 2012 quando l’album iniziò a vedere la luce. Fu allora, infatti, che il polistrumentista e cantante Marc Jacc e il bassista Lapo Frost si chiusero in studio; dal semplice remix in programma, nacque un progetto ben diverso.

«Dopo poco lo abbiamo abbandonato e ci siamo messi ad improvvisare su un ritmo in tre quarti ispirato al poster di The Dream, il quadro di Henri Rousseau, che era appeso al muro dello studio. Sognavamo di essere al caldo in una foresta tropicale… non ce ne siamo accorti subito, ma avevamo appena dato vita ad un nuovo progetto». Enigmatica anche l’origine del nome, quel N-A-I-V-E-S nato “forse per via di Rousseau, forse perché non sapevamo esattamente cosa stavamo facendo». Con oggi la band inizia a percorrere una strada il cui tracciato è tutto da costruire.