Ai Magazzini Generali appuntamenti con The Answer & The Dead Daisies, Grimm Grimm, Flavio Scutti e I Ministri

La settimana milanese dei Magazzini Generali fa alzare la temperatura della stagione, con una serie di nuovi appuntamenti a partire martedì 29 novembre. Sul palco della location meneghina arrivano, infatti, The Answer & The Dead Daisies, apprezzate band del panorama alternative rock contemporaneo che hanno fatto della sperimentazione e dell’originalità la propria cifra stilistica.

Il live  ai Magazzini è per Cormac Neeson, Paul Mahon, Micky Waters e James Heatley dei The Answer l’occasione per presentare al pubblico italiano l’ultimo progetto Solas (Napalm Records), mentre la band guidata da John Corabi porta dal vivo l’album Make Some Noise, terzo lavoro pubblicato ad agosto 2016. I biglietti sono in prevendita su ticketone.it, presso i circuiti di vendita abituali o acquistabili in loco.

grimm-grimm-foto-1

Altro giro, altra corsa mercoledì 30 novembre con Sopra i Magazzini (dalle 19 alle 22), l’aperitivo musicale infrasettimanale che questa volta ha come special guest l’artista di origine giapponese Koichi Yamanoha, aka Grimm Grimm, che presenta i brani dal suo primo album solista Hazy Eyes Maybe (ATP records) carico di suggesioni folk psichedeliche. Accanto al poliedrico musicista è atteso anche Flavio Scutti, perforrmer e poeta digitale pronto a regalare un monteno di grande intensita scenica.

A chiudere la settimana live sono, infine, I Ministri, con una doppia data l’1 e il 2 (sold out) dicembre del loro tour Dieci anni bellissimi, che celebra il decennale dell’album I soldi sono finiti. Oltre a riproporre i dodici brani che compongono il disco, la band farà ascoltare anche alcuni brani tratti dal loro ultimo progetto Cultura generale. «Il nostro decimo compleanno ci è piombato addosso senza che neanche ce ne accorgessimo, come quando nel mezzo di una nottata bellissima chiedi l’ora e scopri che sta per albeggiare. Dieci anni sono tanti: sono tanti per una coppia, per un mutuo, per un film e per un telefonino. Figurarsi per una band – per di più in Italia, dove lo spazio per chitarre e batterie è piccolo e angusto», raccontano i Ministri.

ministri-bn-sito

E continuano: «Eppure sono arrivati di sorpresa, mentre già parlavamo tra noi di nuovi dischi, nuovi concerti e nuove sfide. Lo scorso maggio, al Miami, abbiamo suonato per intero il nostro primo lavoro – I Soldi Sono Finiti. Abbiamo riscoperto un album indecifrabile come un sogno – dato che in fondo di quello si trattava – e abbiamo capito che quelle canzoni parlano ancora di noi, nel bene e nel male.

E abbiamo deciso di dedicare un tour a quell’esordio e a quel mistero che ci fece uscire allo scoperto nell’ottobre del 2006 e che ancora ci tiene insieme. Dedicato a noi ma anche, o forse soprattutto, alle persone che in noi hanno creduto quando il palco era alto mezzo metro, la voce non si sentiva e la chitarra era scordata». I biglietti per assistere sono disponibili in prevendita, presso i circuiti di vendita abituali o acquistabili direttamente in loco

Venerdì 2 dicembre, dalle ore 23:00, la serata ai Magazzini proseguirà con i MINISTRI OFFICIAL AFTER SHOW, organizzato in collaborazione con la crew BRIT – ON con la partecipazione dei resident dj Henri e Fulci insieme allo special guest dj della serata che sarà il Depo. L’ingresso al solo aftershow è di 8 €, mentre per i partecipanti al concerto l’accesso è gratuito.