Numeri da record per la seconda edizione di ‘Maria Express’. Ecco l’intervista doppia ad Alice Venturi e Denise D’Angelilli

Si può rinnovare un format usato – e a volte abusato – in anni e anni dai media tradizionali, televisione in primis? Sembra proprio di sì, grazie a un pizzico di creatività e al coraggio di tentare strade nuove. È quello che Trash Italiano ha fatto con il suo Maria Express, il web reality giunto quest’anno alla seconda edizione e conclusosi domenica 25 settembre.

Condotto da Andrea Dianetti e prodotto da Show Reel, il viaggio attraverso la Città Eterna ha conquistato in quattro settimane migliaia di visualizzazioni. Ciascuna tappa è stata un piccolo passo verso la meta finale costituita dall’El Dorado televisivo degli Anni 2000: gli studi Elios dove vengono registrati i programmi di Maria De Filippi che ha personalmente consegnato il premio a Michele Bravi e Marco Marfella.

A darsi “battaglia” lungo le vie della capitale sono stati Michele Bravi e Alice Venturi (I Maiunagioia), Marco Marfella e Denise D’Angelilli (I Rivali), Gianluca Gazzoli e Nathan Jayd sono (Gli Amatoriali), Sara Puccinelli e Signor Ponza (I Borghesi). Abbiamo chiesto ad Alice e Denise alias Denai o Duedita di raccontarci questa speciale esperienza: ecco la nostra intervista doppia.

Qual è stato il motivo principale per cui hai accettato di partecipare a Maria Express?
ALICE
Ho deciso di partecipare a Maria Express principalmente per gioco, non conosco Roma e sapevo che mi sarei divertita a scoprirla in un modo decisamente diverso. L’altra motivazione forte è stata il premio: avere la possibilità di conoscere Maria De Filippi. Ma vi pare?!
DENISE Sono una fan sfegatata dell’altro programma che-non-nomineremo e, ovviamente, per conoscere la Queen Maria De Filippi. Ma soprattutto, inutile negarlo, per diventare finalmente così famosa da avere un programma d’amore tutto mio sulla tv nazionale.

Qual è stata la difficoltà maggiore nell’affrontare questa avventura così particolare?
ALICE
Il trovare i passaggi. Giuro che non credevo fosse così complicato. Certo è che tra me e Michele, sudati come eravamo, con quelle facce da schiaffi forse nemmeno io mi sarei fermata.
DENISE Il caldo infernale di fine luglio, aggiunto al mio compagno di avventure, che mi ha fatta penare non poco.

Qual è stato il momento più divertente e quello più imbarazzante?
ALICE
Il momento più divertente è stato l’ultimo viaggio in macchina. La ragazza, in cambio del passaggio, mi ha chiesto di catturare i pokemon col suo cellulare. Il momento più imbarazzante, invece, quando mi hanno vestita da mela sulla Tiburtina.
DENISE Il momento più divertente è stato sicuramente quando ho incontrato un mio amico in via Veneto. Adriano, il nostro fantastico operatore, mi ha detto “Denise, credo che lui ti stia chiamando” e io ero così presa dal voler arrivare per prima a Fontana di Trevi che non me ne sono nemmeno accorta. Non lo vedevo da quattro anni e – botta di culo, finalmente una – di lavoro fa l’autista, quindi ci ha accompagnati a Fontana di Trevi in una macchina ncc super lussuosa.
Il momento più imbarazzante, invece, è stato quando ho sputato per terra il cibo della prova del Colosseo. Sono vegetariana e, quindi, due piatti su tre non potevo mangiarli; ho assaggiato, con molto coraggio, quella che pensavo fosse verdura e invece è stato come mangiare del cianuro. Mi hanno mandato un miliardo di gif di quel momento. Non sono di certo una principessa, però ecco, forse quel giorno ho esagerato.

schermata-2016-08-25-alle-12-50-58

Nel percorso attraverso la città, c’è qualcosa che non conoscevi di Roma e che hai scoperto durante l’itinerario?
ALICE
Un po’ tutto! Io di Roma conosco giusto due zone. Alla fine della prima tappa siamo pure finiti a Trastevere, fate un po’ voi…
DENISE In realtà no. Essendo romana, conosco Roma come le mie tasche! (sorride, ndr)

Ci puoi raccontare un aneddoto che non è andato in onda?
ALICE
Al Colosseo mentre cercavamo il passaggio verso la Sapienza è passato in macchina un mio amico e io ero talmente frastornata che non mi sono ricordata il suo nome, quindi ho iniziato a sbracciarmi urlando “ti prego fermati”, quindi sono sembrata una pazza isterica, quindi non si è fermato, quindi ho perso un passaggio sicuro…
DENISE Purtroppo non sono andati in onda tutti i miei balletti all’arrivo delle tappe vinte (tre su cinque). Questo non lo perdonerò mai alla produzione… La gente deve sapere, deve conoscere le mie mosse sensuali! (sorride, ndr)

Come è stato condividere l’esperienza in coppia con un’altra persona?
ALICE
Dite quello che volete, ma se fossi stata da sola probabilmente mi sarei ritirata prima della prima tappa. Credo che un’esperienza del genere, da sola, non valga la pena di essere vissuta.
DENISE Sicuramente è stata la parte più difficile. Sono una persona molto solitaria e molto competitiva, quindi ritrovarmi a non poter essere libera di sfogare la mia sete di vittoria da sola, ma dover sempre pensare anche al mio compagno, è stata una dura prova per me.

schermata-2016-08-25-alle-00-47-16

E delle altre coppie che immagine ti sei fatta? Chi sono stati i più temibili?
ALICE
Sicuramente la coppia che mi spaventava di più all’inizio erano I Rivali, in particolare Denise, poiché romana e quindi con una conoscenza decisamente maggiore della città rispetto a noi. In seconda posizione Gli Amatoriali che, vi assicuro, hanno corso come dei pazzi, pur non prendendo mai nemmeno un passaggio, arrivavano comunque a destinazione da tanti chilometri macinavano. Due bestie.
DENISE Dall’inizio avevo paura de I Maiunagioia, ovvero Michele e Alice. Sono due personaggi forti e molto amati, infatti su Twitter tifano (quasi) tutti per loro. Ero sicura che avrebbero tirato fuori delle perle incredibili e così è stato. Inoltre sono affiatatissimi, tutti chiamano me e Marco Sandra e Raimondo quando, in realtà, si addice più ai Maiunagioia. Un’altra che temevo è Sara per la sete di vendetta che aveva dentro dall’anno scorso. Infine, avevo paura che Gazzoli, con quel fisico da rugbista, fermasse le macchine con una manata.

Dall’inizio del programma alla conclusione è cambiato il rapporto con gli altri concorrenti e con il tuo compagno nella coppia?
ALICE
Ma noooo. L’abbiamo tutti presa tanto sul ridere (seh seh) e siamo diventati tutti amici già dal primo giorno ( seh seh).
DENISE Il mio compagno di coppia dovrebbe ringraziarmi perché con i miei scatti d’ira nei suoi confronti l’ho reso il martire di Twitter, quando in realtà la sofferente ero io. Continuiamo a non seguirci a vicenda e credo sarà così per sempre. Sono una persona molto schietta nella vita e con Marco non ho nulla in comune. Non lo odio, ovviamente c’è tanto di esasperato in Maria Express, però insomma, lui fa il suo e io faccio il mio. L’esperimento sociale di Trash Italiano è fallito quindi  le speranze delle persone che su Twitter ci scrivono che ci shippano sono vane. Marco non è il mio tipo, lo farei scappare in tre minuti e mi piace un altro. Conoscevo praticamente già tutti gli altri concorrenti e non ho mai avuto nessun problema con nessuno, anzi, sarebbe ora di uscire tutti insieme a fare un aperitivo, no?

schermata-2016-08-25-alle-00-28-15

Cosa rappresenta per te la meta di questo viaggio, ovvero i famigerati studi Elios? E Maria De Filippi?
ALICE
Gli studi Elios e Maria De Filippi rappresentano un po’ un’esperienza onirica. Maria Express è stato un gioco, divertente, stancante ma banalmente potrebbe essere paragonato al percorso di un qualsiasi artista verso il proprio futuro. E, onestamente, se la meta fosse il mondo di Maria De Filippi, sarebbe solo un grande onore.
DENISE Rappresentano il Paradiso, il luogo in cui la Queen tira fuori il meglio di sè. La verità è che io sono diventata una mariana relativamente da poco, non guardavo molto i suoi programmi, giusto le prime edizioni di Amici. Poi, crescendo e, soprattutto, dopo aver lavorato in televisione, ho capito che è una donna estremamente intelligente e professionale che non fa altro che dare al pubblico quello che vuole. Fa morire dal ridere, ci tiene ai ragazzi che passano nel suo studio e, con il trono gay a Uomini e Donne, ha cambiato la storia non solo della tv ma del nostro Paese.
No, non sto esagerando. Soprattutto in questo periodo in cui l’omosessualità è ancora vista come un tabù, sì, nel 2016, quello che Maria ha portato sullo schermo ridefinisce ogni schema sociale. Soprattutto fa capire che non bisogna essere omosessuali per battersi per i loro diritti; io, come lei, sono una donna eterosessuale eppure voglio la felicità di tutti. Solo applausi per lei.  Insomma Maria, se mai dovesse servirti una stagista, lascerei solo per te il mondo della musica e soprattutto la città di Milano.

Chi sono Alice/Denise nella vita di tutti i giorni?
ALICE
Alice è una ragazza estroversa, divertente, autoironica, che cerca di vedere il buono in tutto e soprattutto negli altri. Alice si diverte con poco, realizza video in cameretta e sogna un futuro che… che… che manco lei sa cosa ma lo sogna comunque.
DENISE Denise non la chiamano Denise dal 1993, ed è strano infatti essere presentata così e non come Denai o duedita. Lavora nella comunicazione musicale, sta tutto il giorno sui social (anche se ultimamente si sta disintossicando perché il mondo è diventato un posto sempre più brutto). Ama Milano, anche se è nata e cresciuta a Roma e cerca un fidanzato che si vesta solo di nero e sia ricoperto di tatuaggi. Le piace fare polemica, soprattutto quando si tratta di difendere gli animali e le donne. Litiga con tutti, ha un carattere bruttissimo (questo si è visto perfettamente durante Maria Express), odia farsi mettere i piedi in testa ed è una combattente dalla nascita. Spesso fallisce, ma così è la vita, e lei ci sbatte la testa. (semicit.) Per finire, si sente una cretina quando parla in terza persona.

Maria Express

Rifaresti l’esperienza di Maria Express con un altro compagno di avventura? Se sì, con chi?
ALICE
Se volesse dire “cancellare” questa edizione allora no. L’esperienza con Michele doveva essere fatta… lui non poteva proprio mancare. Per un’edizione successiva invece direi Denise, ma così non ci sarebbe storia per nessun’altra coppia in gara!
DENISE Certo che la rifarei! Vorrei essere in coppia con Alice per mostrare un po’ di sano girl power e, credo, ne usciremmo vincitrici, o con Gazzoli per fare la coppia dei tatuati. Il mio sogno più grande resta partecipare a Maria Express in coppia con Tina Cipollari per far esplodere internet e il mondo a suon di “a pizzettariiii”.

A ogni appuntamento hanno partecipato anche diversi personaggi dello spettacolo, da Rudy Zerbi a Fedez, da briga a Nicola Savino. Dopo la finale del 25 settembre (anche su Witty.tv) è prevista una puntata con contenuti extra e video inediti trasmessa domenica 2 ottobre.