La musica indipendente suona per il Centro Italia: il MEI risponde all’appello di Beppe Carletti per i terremotati

La musica indipendente suona a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia. Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti ha, infatti, confermato di aver aderito all’appello di Beppe Carletti dei Nomadi che ha chiamato a raccolta gli artisti italiani per una speciale reunion a favore di una raccolta fondi. Oltre a questo progetto, il Nuovo MEI 2016 in programma a Faenza dal 23 al 25 settembre, si attrezzera’ per raccogliere fondi a favore delle zone colpite dal sisma.

A tale proposito, il Presidente Giordano Sangiorgi ha dichiarato: “L’augurio di Beppe Carletti, musicista da sempre attento all’impegno civile e sociale e grande e storico amico del Mei, che anche questa volta ci si metta d’accordo fra tutti gli artisti italiani e che a tempo opportuno si dia una mano, è anche il nostro augurio, che ci sembra andare positivamente viste gia’ le adesioni di grandi artisti del calibro di Carmen Consoli e Paolo Fresu, tra gli altri”.

logo-mei bannerL’iniziativa rinnova l’impegno del MEI e della musica indipendente nella raccolta fondi a sostegno di zone colpite da calamità; nel 2009, in occasione del tragico sisma ai danni de L’Aquila, fu infatti varato il progetto musicale “Decidilo Tu – Canzone per l’Abruzzo” di Alessandro Benvenuti e Arlo Bigazzi con 52 artisti che hanno collaborato per garantire fondi e solidarieta’ all’Associazione Musicale de L’Aquila La Ciudad.

Anche ai terremotati dell’Emilia nel 2012 non mancò il sostegno dei MEI grazie al il progetto “Ancora in Piedi” curato da Piotta insieme alla regista Luna Gualano e con la partecipazione di artisti indipendenti come 99 Posse, Roberto Angelini, Pierpaolo Capovilla, Dellera, Dj Aladyn, Andrea Ferro & Marco “Maki” Coti Zelati dei Lacuna Coil, Erica Mou, Federico Poggipollini, Quintorigo, Sud Sound System e Velvet, solo per citarne alcuni. In questa drammatica circorstanza che colpisce il Centro Italia, la musica indipendente fa sentire il proprio appoggio.