Irama, da Sanremo al Coca Cola Summer Festival: «Nella musica non ho paura di osare», intervista

Carrarese ma monzese d’adozione, classe 1995, cresciuto a pane, cantautorato, rap e hip hop, una partecipazione al Festival di Sanremo 2016 tra le Nuove Proposte. Suona così il curriculum di Irama – vero nome Filippo Maria Fanti – che a pochi mesi dall’aver calcato il palco dell’Ariston arriva dritto dritto su quello romano del Coca Cola Summer Festival. L’eclettico artista è, infatti, in gara tra i Giovani e a piazza del Popolo presenta il suo nuovo singolo, Tornerai da me, brano il cui videoclip sfiora a pochi giorni dalla release le 500.00 visualizzazioni su YouTube.

E potrebbe davvero essere questo il trampolino di lancio per un artista che ha sorpreso tutti con la sua originalità e personalità, con le carte in regola per stupire anche i big ospiti chiamati a votare il vincitore della categoria Giovani. A poche ore dalla performance, ci siamo fatti raccontare dall’artista emozioni e progetti.

Foto dalla Pagina Ufficiale Facebook

Foto dalla Pagina Ufficiale Facebook

Dal palco del Festival di Sanremo a quello del Coca Cola Summer Festival: come ti senti e quali aspettative hai?
Sono felice ed onorato di partecipare al Coca Cola Summer Festival, splendida vetrina per la mia musica. Due palchi diversi, due grandi opportunità… L’emozione rimane grande! Darò il massimo.

Il tuo nome d’arte significa “ritmo” e di ritmo ce ne vuole parecchio sul palco del Summer Festival: che tipo di esibizione regalerai?
Beh, nonostante il tema romantico, il brano che porterò ha sicuramente un bel ritmo, caratteristica tra l’altro di tutti i miei brani. Mi auguro, quindi che possa essere coinvolgente per il pubblico.

Alla manifestazione musicale romana presenti il tuo ultimo singolo, Tornerai da me: ci racconti questa traccia? Come è nata?
Tutte le mie canzoni nascono da esperienze, da sensazioni molto personali. Tornerai da me non fa eccezione: racconta di emozioni provate, di vita vissuta.

Ad accompagnare il brano da poco pubblicato è un videoclip girato da  un giovanissimo videomaker: cosa cercavi in questa collaborazione?
Ho cercato e voluto questa collaborazione con Alessandro Murdaca, talentuoso videomaker e, come me, giovanissimo, proprio perché entrambi non abbiamo paura di osare, in quanto ognuno di noi propone un genere nuovo. E così è nata una perfetta sintonia.

Sei molto forte sul web (i tuoi video ottengono in poco tempo decine di migliaia di views): come ti spieghi questo successo anche virale e che rapporto hai con la tecnologia?
La tecnologia è importante, se utilizzata bene, in quanto funzionale a ciò che hai da raccontare. I social hanno il grande vantaggio di creare un contatto diretto e immediato con tutte le persone che ti seguono, che possono esprimere in tempo reale il loro apprezzamento su quello che fai.

Nelle tue performance dal vivo e nei videoclip mostri una grande attenzione anche per gli aspetti grafici, estetici e, in generale, d’immagine: quanto è importante per te curare tutto questo?
Grazie, mi fa piacere che siano stati notati e apprezzati. Ci tengo molto a curare personalmente ogni aspetto del mio lavoro, perché credo che sia anche questo un modo per esprimere me stesso e il mio gusto artistico.

Hai in programma altri appuntamenti dal vivo nelle prossime settimane?
Rimaniamo così, ci vediamo sul palco del Coca Cola Summer Festival!!

Come il singolo sanremese Cosa resterà, anche Tornerai da me è contenuto nel suo album d’esordio Irama, uscito il 12 febbraio 2016 (Warner Music). Questa la tracklist: Cosa resterà, Tornerai da me, Non ho fatto l’università, Rolex, Per un poco di cash, Colpa tua, 2 ore, Semplice, Cosa resterà (acoustic version). Ricordiamo che il Coca-Cola Summer Festival – Il gusto dell’estate sarà in onda nel mese di luglio in quattro puntate in prima serata su Canale 5.