Doppio evento milanese per Giovanni Caccamo: il 6 marzo ultimo instore e live per ‘Non Siamo Soli’

Reduce dal brillante terzo posto a Sanremo con Via da Qui in duetto con l’amica e collega Deborah Iurato, Giovanni Caccamo (qui la nostra intervista) è pronto a farsi ascoltare dal vivo dal suo pubblico grazie a otto speciali date live in anteprima nei teatri delle principali città del Belpaese. Oltre ai concerti – completamente gratuiti dal momento che l’accesso avviene fino a esaurimento posti semplicemente mostrando la propria copia del nuovo album Non Siamo Soli (Sugar) -, l’artista incontra i fan in occasione di alcune date instore.giovanni caccamoE Milano si prepara a un doppio evento che completa il viaggio italiano di Giovanni: il 6 marzo il cantautore è atteso per un incontro instore, alle 16.30, al Destriero Shopping Center (Vittuone) e la sera all’Unicredit Pavilion (inizio ore 21.00) per una serata organizzata in collaborazione di Arché Onlus, Fondazione che Caccamo sostiene e segue da anni. «Ero alla ricerca di una maniera per poter dire grazie a tutte le persone che mi seguono – ha dichiarato il cantautore – e ho pensato che il modo migliore per farlo fosse quello di suonare, gratis per loro, in un teatro»

Continua Giovanni: «Suonare in situazioni intime a contatto con il pubblico è una delle cose che prediligo, l’esperienza del Live at Home è stata fondamentale in tal senso, e infatti presto annuncerò una nuova tranche del Live at Home. Voglio continuare ad avere questo tipo di rapporto con il pubblico, ogni volta è davvero un momento fantastico». Un rapporto che davvero va rafforzandosi sempre più.

CaccamoNon Siamo Soli è il secondo album di studio dell’artista siciliano e conttene tredici tracce, fra le quali – oltre a Via da qui, scritta da Giuliano Sangiorgi e cantata con la Iurato – anche le collaborazioni eccellenti con Carmen Consolie Malika Ayane. La produzione del disco è a cura di Placido Salamone.
Si ricorda che vale per l’accesso al live milanese del 6 marzo anche l’acquisto in copia digitale dell’album invito: basta mostrare in teatro la prova d’acquisto rilasciata dallo store da cui è stato effettuato il download.