Quando la radio premia: Zero Assoluto nella Top Ten sanremese con ‘Di me e di te’, album dal 18 marzo

Ci sono canzoni delle quali, al primo ascolto, nel bene o nel male, vien da pensare “questo pezzo andrà forte in radio”. È quello che subito mi sono detta ascoltando Di me e di te, il brano che Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci, alias gli Zero Assoluto, hanno presentato sul patinato palco del Festival di Sanremo edizione 2016. Riconoscibile dall’incipit, l’elettro-POP fresco e accattivante del duo romano cattura con le sue sonorità e un testo dai versi che si rincorrono, cui hanno collaborato anche Antonio Filippelli e Luca Vicini.

ZeroAssoluto_coverForse poco festivaliero, l’inedito non ha superato la prova dell’eliminazione nella quarta serata, finendo nel limbo dei Campioni a rischio che ha visto ripescata una (meritevolissima) Irene Fornaciari. Ma chiuso il sipario dell’Ariston si è spalancato quello delle radio e, come previsto, il singolo procede fortissimo nell’AirPlay. Il pezzo “uptempo” degli Zero Assoluto, infatti, si attesta nella TopTen dei brani sanremesi più trasmessi secondo i dati real time di EarOne. Di me e di te non delude le aspettative e, dopo il successo estivo de L’Amore comune, ha le carte in regola per diventare una nuova hit primaverile.

Da Semplicemente, il brano del 2005 scartato al Festival, a Svegliarsi la mattina (Sanremo 2006) e Appena prima di partire (in gara nel 2007), gli Zero Assoluto ne hanno fatta di strada e per loro il successo ha sempre fatto rima con grandi numeri soprattutto in termini di ascolti e views online.

Rilevazione EarOne aggiornata al 17/02/2016

Rilevazione EarOne aggiornata al 17/02/2016

Di me e di te – accompagnato da un videoclip diretto da Gaetano Morbioli che ha coinvolto oltre 300 comparse – anticipa l’omonimo album in uscita il prossimo 18 marzo su etichetta 1Day/Fonti Sonore e distribuzione Warner. Oltre alle firme già citatate per la titletrack, Matteo e Thomas hanno collaborato con artisti quali Fortunato Zampaglione, Piero Romitelli, Zibba e Fabrizio Martorelli. Nel disco, è contenuto il singolo L’Amore comune, la cover di Goldrake presentata al festival nella serata dedicata alla tradizione musicale italiana e sette inediti.