Sul palco di Milano con Il Volo: ecco chi è la tredicenne Shari che si è esibita al Forum. Dal 5 febbraio il suo EP

Per la tappa milanese del loro tour mondiale, i ragazzi de Il Volo hanno ospitato un nuovo talento, emerso dalla tv come rivelazione dell’ultima edizione di Tu Sì Que Vales grazie a un personalità ben definita per i suoi (soli) tredici anni e la sua voce intensa. Si tratta Shari Noioso, che al Mediolanum Forum ha accompagnato Piero, Ignazio e Gianluca in un duetto e si è esibita da sola davanti a un palazzetto sold out. E dal prossimo 5 febbraio è disponibile in digitale l’EP Shari (Warner Music) contenente le cover che l’hanno resa famosa, Imagine e The Sound of Silence.

shariNata a Monfalcone nel 2002, ma udinese d’adozione, Shari scopre presto la passione per la musica e il canto, iniziando a dedicarvisi fin dai 7 anni. Le lezioni di piano alla The Groove Factory e gli workshop con Paola Folli, Roberto Rossi e Bungaro, mettono in evidenza le sue straordinarie doti di musicista, le stesse che ha svelato sul palco della trasmissione tv incantando pubblico e giudici con una convolgente esibizione al piano.

Amante di artisti quali Sia, Birdy e Lorde, Shari ne affronta molti brani facendone cover personali, ma si cimenta anche nella scrittura di brani inediti di cui cura musica e testo, sia in italiano sia in inglese. Nel suo palmares ci sono già premi ambiti: con la cover di Blank Page della Aguilera ha ottenuto il primo posto al VideoLive Festival nel 2014 e al San Jorio Festival 2015 con l‘inedito Running Over You ha conquistato il terzo premio assoluto nella categoria cantautori.

Durante il 2015, è su consiglio del ballerino Kledi Kadiu che partecipa ai casting di Tu Sì Que Vales, dove arriva alle selezioni televisive con The Sound of Silence di Simon & Garfunkel brano che le fa conquistare immediatamente tutti e tre giudici e ottenere il 100% dei pareri positivi del pubblico, che le tributa una standing ovation. Alla tenera età di tredici anni, arriva così alla Finale, presentando l’inedito Scream, primo tassello di una storia (e di una carriera) ancora tutta da scrivere.