TJF Fringe: dal 29 maggio al 1° giugno il centro di Torino suona a ritmo di jazz (e non solo)

Dal 28 maggio all’1 giugno Torino diventa capitale della musica con l’ormai imperdibile appuntamento del Torino Jazz Festival, la manifestazione musicale che celebra il jazz (ma non solo) e dove si incontrano musica, arte, danza, libri (ma anche tanto altro). Tra le proposte più interessanti, nata come area sperimentale del Torino Jazz Festival, si segnala il TJF Fringe (dal 29 maggio al 1° giugno), che porta la musica nelle sue varie espressioni in luoghi simbolo della città. Due sono le parole chiave dell’edizione 2015: sostenibilità e innovazione, che intendono collegarsi idealmente ai temi di Expo.

Giunto al suo quarto anno, il Fringe è da sempre manifestazione sostenibile e innovativa, con una visione eclettica e dinamica della musica, intesa come nutrimento dell’anima e del corpo. Quest’anno a prendere parte dal calendario di eventi sono attesi oltre 200 musicisti e artisti per 90 performance in 16 location che gravitano attorno a Piazza Vittorio Veneto. A curare gli eventi è Furio Di Castri, al quale si deve la scelta di un cartellone eterogeno che si muove a ritmo di jazz, rock e blues, funky e R’n’B, elettronica e fusion.

TJF Fringe_logoSi daranno, quindi, appuntamento nel capoluogo piemontese artisti di fama internazionale come il pianista serbo Bojan Z, il sassofonista inglese Andy Sheppard, gli italiani Francesco Bearzatti e Gavino Murgia che si esibiranno insieme ai migliori musicisti della città in performance originali e assolutamente inedite. Tra i torinesi doc spiccano Diego Borotti, Pietro Ballestrero, Fulvio e Claudio Chiara, Mattia Barbieri, Stefano Risso e Marco Tardito, ma anche giovani talenti come Enrico Degani, Luca Curcio, Jacopo Albini, Dario Terzuolo, Ruben Bellavia e Fabio Giachino.

Il Fringe accoglierà il pubblico con un programma che abbraccerà tutta la giornata: dal Pomeriggio Fringe – dedicato a workshop, esibizioni e contest sulla storia del jazz oltre a proiezioni cinematografiche e concerti – si passa alla Sera Fringe in orario aperitivo in molti locali cittadini e quindi dopo le 23:00 è tempo di Notte Fringe. L’appuntamento è con Music on the River, l’assolo dalla zattera sul Po di fronte alla Società Canottieri Esperia, con le spettacolari performance “dall’alto” delle Night Towers in Piazza Vittorio, per proseguire con i concerti notturni.

Fringe_musica in Piazza Vittorio_phLuigiCeccon_2Al Fringe, inoltre, sono previsti anche momenti di convivialità in cui la musica incontra l’enogastronomia in collaborazione con il Barolo Jazz Club presso l’area adibita “Miles Davis” in Piazza Vittorio: spazio quindi a Show Cooking, incontri, Jazz Talk e tanti stand di Street Fooders italiani. Tutti gli appuntamenti in programma al Fringe sono aperti al pubblico e a ingresso gratuito.