B.A. Film Festival: XIII edizione, madrina Valeria Solarino. Tra gli ospiti Castellitto, Pasotti e Tognazzi

Da tredici anni ormai per i bustocchi (e non solo) non è davvero primavera senza l’atteso appuntamento con il B.A. Film Festival, manifestazione dedicata al cinema, organizzata dall’associazione B.A. Film Factory e dal Comune di Busto Arsizio, con la collaborazione dellIstituto Cinematografico Michelangelo Antonioni. Diretto per il secondo anno da Steve Della Casa il festival è ai suoi blocchi di partenza con un ricchissimo calendario di eventi dal 18 al 24 aprile 2015.

Tanti gli ospiti attesi, a partire dal regista Sergio Castellitto, protagonista della serata inaugurale durante la quale sarà insignito del premio Platinum Dino Ceccuzzi all’eccellenza cinematografica e introdurrà la proiezione del suo ultimo film Nessuno si salva da solo. Sempre per l’apertura della kermesse è attesa anche la Madrina della XIII edizione, Valeria Solarino, presente alle proiezioni di due pellicole che la vedono protagonista: La terra dei santi e, in anteprima assoluta, Mi chiamo Maya, il film di Tommaso Agnese in uscita il prossimo 7 maggio. Alla Solarino l’onore/onere di condurre le serate di apertura e chiusura del festival oltre che guidare una masterclass con gli studenti del liceo Classico di Busto Arsizio.

baff1-1024x655Ma gli ospiti di caratura nazionale e internazionale che certamente attireranno il grande pubblico sono assai numerosi e tra di loro citiamo Walter VeltroniGiorgio Pasotti e Vittorio Sgarbi. Veltroni si presenta al Baff per la sezione Made in Italy con l’anteprima del documentario I bambini sanno (in uscita il 23 aprile) e terrà una masterclass aperta al pubblico lunedì 20 aprile. All’interno della medesima sezione Giorgio Pasotti presenterà la sua prima opera da regista, il film Io, Arlecchino di Matteo Bini e Giorgio Pasotti, nelle sale italiane il prossimo 4 giugno, mentre Vittorio Sgarbi sarà presente in occasione della proiezione del documentario Sgarbistan, diretto da Maria Elisabetta Marelli.

Tra i protagonisti degli eventi settimanali: Riccardo Rossi sarà a Busto Arsizio per accompagnare La prima volta di mia figlia per il sarà insignito del premio Made in Italy BAFF 2015 – Miglior esordio nel cinema di CommediaAntonello Fassari guiderà una masterclass con gli studenti della città; Gianmarco Tognazzi interverrà all’incontro Ricette di cinema per parlare di alimentazione tra cinema e cucina. E ancora, Maurizio Nichetti e Laura Delli Colli racconteranno al pubblico il lavoro di Claudio G. Fava mentre Cristina Battocletti incontrerà Vladimir Luxuria, autrice del volume L’Italia migliore.

Steve Della Casa, Direttore Artistico del BAFF (photo credit: Nick-Zonna)

Steve Della Casa, Direttore Artistico del BAFF (photo credit: Nick-Zonna)

Il Baff 2015 prevede anche un omaggio a Mario Monicelli con una piccola anteprima della mostra Mario Monicelli e RAP, 100 anni di cinema composta da stampe pittoriche realizzate da RAP (Chiara Rapaccini) e da una selezione di foto dai set di Monicelli, un convegno e la proiezione di due capolavori oltre a un documentario. A chiusura della sette giorni, un grande evento con ospiti Francesca Archibugi, Gregorio Paonessa, Alessandra Mastronardi, Luciano Sovena, Marco d’Amore e altri a sorpresa annunciati durante il festival.
L’ingresso a tutti gli eventi pomeridiani e serali è gratuito, fino a esaurimento posti. Tutte le informazioni dettagliate, il programma e le location dei vari appuntamenti al sito www.baff.it.