Leiner: «Sono soddisfatto del mio percorso a X Factor: mi sono messo alla prova. A breve il primo album»

È sbarcato da pochi giorni su Vevo con il suo primo videoclip, che accompagna l’inedito d’esordio Tutto quello che ci resta presentato durante la penultima puntata di X Factor 8 qualche mese fa. Parliamo di Leiner, giovane talento che ha sfiorato la finale del talent di Sky e che per il suo singolo di debutto ha potuto contare nientemeno che sulla produzione di Roofio dei Two Fingerz. Ecco cosa ci ha raccontato della sua esperienza a X Factor, della sua musica, della danza e dei vari progetti in cantiere.

Da poco è uscito il videoclip del tuo singolo Tutto quello che ci resta. Come lo descriveresti?

Lo descriverei come un video molto vario, colorato ed energico; l’idea principale è stata quella di ricreare la storia raccontata dal brano attraverso la danza con il passo a due e le coreografie di gruppo. Sono soddisfatto del risultato, posso dire “missione compiuta”!

La scelta di non far seguire subito (o quasi) al lancio del brano il video è piuttosto inedita. Come mai sono trascorsi alcuni mesi?

Abbiamo lavorato molto al concept del video per cercare di realizzarlo nel miglior modo possibile e godere dei frutti del lavoro che, nonostante l’attesa, sono arrivati rendendoci davvero orgogliosi.

Nei fotogrammi di Tutto quello che ci resta si alternano immagini nelle quali racconti due tue grandi passioni: quella per il canto e quella per la danza. Come sono nate?

Il ballo e il canto sono da sempre le mie più grandi passioni. Ho iniziato a ballare a sette anni, non smettevo di farlo nemmeno fuori dalla scuola di ballo, ballavo in continuazione! La passione per il canto è arrivata successivamente insieme al sogno di ballare e cantare su un palco.

Al centro del tuo inedito, un tema caro alla canzone italiana e non solo, ovvero l’amore, accompagnato da una ritmica contemporanea e internazionale. Quanto questo brano rispecchia la tua personalità?

La canzone rispecchia molto la mia personalità, la mia passione per il ballo e il genere musicale nel quale mi identifico come artista. Ne sono soddisfatto.

A produrre il pezzo è stato Roofio dei Two Fingerz.Com’è nata questa collaborazione?

All’interno di X Factor viene assegnato a ogni concorrente un produttore che lavora sugli inediti. A me, per grande fortuna, è capitato Roofio. Mi sono trovato molto bene; Roofio è veramente bravo e ha fatto un ottimo lavoro.

Ti dedichi alla musica e al ballo fin da quando eri bambino. Quali sono state le tue emozioni nell’approdare a un palco come quello di X Factor e a una major come Sony Music?

Credo che a un certo punto ci si voglia mettere in gioco per capire le proprie capacità e il proprio livello. Adoro mettermi alla prova e ho deciso di tentare X Factor perché è un programma che guardo da anni e che mi piace particolarmente.

LEINER 2

Seguendoti nel tuo percorso a X Factor 8, sei riuscito a conquistare i giudici e il pubblico fin dalla prima esibizione. Te lo aspettavi?

Non mi sarei mai aspettato un successo tale. Non ho mai avuto delle aspettative perché puntavo sempre e solo a dare il meglio di me stesso.

Guardando alla tua partecipazione al talent, ti ritieni soddisfatto del percorso che hai fatto? C’è un ricordo che porti nel cuore in maniera particolare?

Mi ritengo molto soddisfatto del percorso intrapreso: sono cresciuto sotto diversi aspetti e mi sento anche più sicuro e tranquillo durante le esibizioni, anche se la paura provata pochi minuti prima di salire sul palco resta comunque! Ricordo ogni singolo momento, dal grande palcoscenico alle dure prove giornaliere con i vocal coach.

Sei arrivato a un passo dalla Finale di X Factor, riuscendo a presentare il tuo inedito. Che cosa ha rappresentato per te quel momento?

Si dice che si vince per la prima volta X Factor nel momento in cui si riesce a portare la propria canzone su quel palco: per me è stato anche molto di più, è stato un bellissimo traguardo nella mia vita e un grande inizio!

Durante il programmahai avuto modo di incontrare big di altissimo livello: quale artista ti ha colpito, o stupito, di più?

Una delle cose più interessanti del programma è conoscere persone che stimi molto. L’artista che mi ha colpito maggiormente è stato sicuramente Ryan degli OneRepublic, una bellissima persona con una voce spettacolare! Una delle esperienze più belle in assoluto è stato sicuramente cantare con lui.LEINERChi sono gli artisti ai quali t’ispiri maggiormente?

Mi piacerebbe molto collaborare con artisti che sono per me una fonte d’ispirazione, come Bruno Mars o Justin Timberlake, o cantanti italiani come Elisa e Tiziano Ferro.

Quali sono i tuoi prossimi impegni? Stai lavorando all’idea di un album?

Sto lavorando al mio primo album e continuando a scrivere nuovi pezzi. Alcuni singoli usciranno a breve, quindi continuate a seguirmi sui profili social per scoprire tutte le novità!