Quarto Grado: 6 febbraio, casi Elena Ceste, Loris Andrea Stival e Yara Gambirasio

Ad una settimana dall’arresto del marito di Elena Ceste, aggiorna gli spettatori sul delitto di Costigliole d’Asti. Questo caso è al centro dell’appuntamento con il programma televisivo di approfondimento giornalistico Quarto Grado, condotto dai giornalisti Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, in onda venerdì 6 febbraio 2015, alle ore 21.15, su Rete 4. I conduttori daranno conto degli sviluppi delle indagini sull’omicidio della donna e sull’interrogatorio e le prime giornate di reclusione di Michele Buoninconti.

quarto-grado“Ha agito da lucidissima assassina”, scrive il Tribunale del riesame di Catania nelle motivazioni che confermano l’arresto di Veronica Panarello. Il settimanale a cura di Siria Magri torna ancora ad occuparsi delle dinamiche dell’assassinio del piccolo Loris Andrea Stival, con importanti novità. Infine, Quarto Grado approfondisce alcuni aspetti del giallo di Yara Gambirasio. Esiste la possibilità che sia accettata la nuova istanza di scarcerazione per Massimo Bossetti? Chi è il vicino di cella del muratore sentito dagli inquirenti? Cosa avrà rivelato agli investigatori?

Un pensiero su “Quarto Grado: 6 febbraio, casi Elena Ceste, Loris Andrea Stival e Yara Gambirasio

  1. YARA, MELANIA E IL MOSTRO
    La chiave del mistero del delitto Yara non è Bossetti ma il MANDANTE che nessuno ha mai pensato di cercare. E sapete perché? Il mandante è un’alta personalità istituzionale che ha depistato le indagini e non lo prenderanno mai. Bossetti se c’entra sarebbe l’ultima ruota del carro. Scoperto il mandante si potrebbero collegare altri delitti per i quali qualcuno sta scontando l’ergastolo. L’avvocato difensore ha paura di percorrere questa strada perché teme di cadere nel ridicolo e quindi …. ai posteri l’ardua sentenza fino a quando un altro delitto “satanico” verrà a scuotere le coscienze. Parola di Michelangelo Blanco

I commenti sono chiusi.