Jovanotti: da domani disponibile su iTunes Il cielo immenso, nuovo episodio di Lorenzo 2015 CC

Da domani, martedì 27 gennaio 2015 sarà disponibile su iTunes un nuovo capitolo di Lorenzo 2015 CC, il nuovo album di Lorenzo Jovanotti, in uscita il 24 febbraio 204 per Universal Music. Il cielo immenso, il nuovo titolo disponibile con il preorder del disco, è una canzone romantica, una delle ballate dell’album ed è “Il quarto episodio della stagione (ep.4 sta.2015CC)” che è stato anticipato da tre brani già presenti nella top ten dei brani più scaricati.

jovanotti cover allbum 2015Dal 20 gennaio 2015 fino al giorno di pubblicazione dell’intero album, infatti, iTunes renderà scaricabile una canzone nuova ogni martedì. Questa modalità di uscita è un esperimento voluto da Lorenzo Jovanotti per abbracciare le nuove possibilità della distribuzione digitale. Un album come una sorta di cloud musicale, non più un formato chiuso, ma un vero e proprio mondo da scoprire ciascuno con il proprio tempo.

La canzone nasce in una session musicale a Cortona dove Lorenzo ha testato le sonorità pop rock tipiche degli anni ‘80 alla ricerca di suoni crudi diretti e un po’ sgangherati per l’accompagnamento del canto. Ma l’abito definitivo il brano lo ha trovato nella fase di produzione quando insieme a Michele Canova Iorfida, Jovanotti ha chiamato per il turno di batteria, Omar Hakim uno dei più grandi batteristi del mondo, che ha segnato un drive ritmico molto importante.

«Mentre la scrivevo ho pensato al pop rock di Eros Ramazzotti, – ha dichiarato Lorenzo  – che oltre ad essere un amico è un artista che stimo molto per il suo talento e per la sua capacità di arrivare dritto al cuore delle persone. Forse per qualche momento ho anche pensato di regalarla a lui, ma quando l’ho risentita ho pensato che questa canzone mi offriva la possibilità di cantare come non avevo mai cantato e che mostrava un tipo di scrittura nuova che volevo assolutamente provare. In tutto questo disco non ho voluto nessun tipo d vincolo, ho voluto buttarmi dentro alle cose che mi piacevano alla ricerca di emozioni forti.»