Raphael Gualazzi: successo per la performance a Bruxelles, i complimenti del Presidente del Consiglio

Primo a salire sul palco dopo il vicepresidente della Commissione Andrus Ansip. È toccato a Raphael Gualazzi, talento di casa Sugar, incantare gli oltre 300 ospiti dell’Italian Innovation Day 2014 a Bruxelles alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

«Questo è un brano che mi ha consentito di aprire una finestra sul mercato estero – ha spiegato Gualazzi, esponente di una generazione di innovatori e sperimentatori della musica, intervistato dal Digital Champion Riccardo Luna – Vivo a Londra – ha proseguito – un luogo molto stimolante per la cultura afroamericana. Sono influenzato dalla percezione degli stranieri: quando si parla di Italia è sempre per il grande stile e ci torno ogni volta molto volentieri. L’Italia è stile e raffinatezza, e sono orgoglioso di essere italiano».

gualazzi«Raphael è un grande innovatore nella musica e Sugar è orgogliosa della sua partecipazione a questo evento di importanza internazionale – ha commentato Filippo Sugar, Chairm & Ceo Gruppo Sugar – Sugar continuerà a sostenere i giovani talenti italiani nella ricerca e nella sperimentazione artistica». Poi, dopo il discorso conclusivo di Renzi, Gualazzi è tornato al piano ed ha incantato la platea con Sai (Ci basta un sogno), suo brano di successo, conquistando gli applausi scroscianti del Teatro Bozar e i complimenti del Premier Renzi.