Rocío Rico Romero: si intitola ‘Roca Básica’ il nuovo album dell’ipnotica artista di orgine andalusa

Photo Credit: Futura Tittaferrante

Photo Credit: Futura Tittaferrante

Si intitola Roca Básica (Liquido Records & Produzioni) il nuovo album di Rocío Rico Romero, artista di orgine andalusa andalusa che in questo suo lavoro conduce chi l’ascolta in un viaggio in un altrove confermando il potere quasi ipnotico della sua voce. Il disco, disponibile dal 2 dicembre in formato fisico e sui principali digital stores, si articola in 9 raffinate tracce che sono state anticipate dai singoli Isabel e Dejame.

Un viaggio si diceva, o meglio un percorso attraverso atmosfere dilatate e sospese, entro una dimensione di quieta solitudine che la voce di Rocío, supportata da arrangiamenti curati con estrema precisione, riesce a disegnare tra note e parole. L’impressione che se ne ha all’ascolto è quella di una forte evocatività, in un misto di fragilità e forza che il ritmo – a tratti con una musicalità gitana rarefatta – costruisce brano dopo brano. Ancorata alla terra ma proiettata altrove: è l’anima stessa dell’artista, nativa di Huelva, luogo al confine tra Spagna e Portogallo, che guarda all’Oceano. Le radici flamenche si intrecciano, dunque, con una struttura musicale dolce e insieme corposa, che apre a irregolarità inaspettate, quasi piccoli momenti di rivelazione.
La tracklist di Roca Básica: Soplo de nube, Déjame, Isabel, Tiempo, Por el parque de la Luna, Andalucía, Sono fragile, Eje de Ángeles, Punto y seguido. [Immagine di copertina: Ph. Futura Tittaferrante]