Che Dio ci aiuti 3: anteprima episodi 23 ottobre, con Elena Sofia Ricci e Francesca Chillemi

Domani, giovedi 23 ottobre 2014, in prima serata e prima visione su Rai 1, andrà in onda la quinta puntata della fiction Che Dio ci aiuti 3. Torna Elena Sofia Ricci, con tutto il gruppo delle sue ragazze e delle consorelle, nei panni di Suor Angela. Sette nuove prime serate in compagnia di Suor Angela: una suora sui generis, scorretta, bizzarra e fallibile, donna piena di difetti, ma anche mamma insostituibile per le ragazze del convento.

Nel cast di questa edizione troviamo, oltre che a Elena Sofia Ricci, anche Francesca Chillemi, Lino Guanciale, Miriam Dalmazio, Laura Glavan, Andrès Gil e Riccardo Alemanni. Con la partecipazione speciale di Valeria Fabrizi, nel ruolo di Suor Costanza. Di seguito le anteprime dei due episodi in onda domani stasera, dal titolo Genitori e Solo un gioco.

che dio ci aiuti 3Anteprima episodio Genitori: al convento si presenta un ragazzino, Stefano, che sostiene di essere il figlio nato dalla relazione che Guido aveva avuto con sua madre, Camilla, all’università. Mentre Azzurra e Rosa sono accumunate dallo shock provocato da questa paternità imprevista, Suor Angela cerca di scoprire cosa c’è dietro. Ma anche le altre ragazze non dormono sonni tranquilli: Nina non sa come dire ad Alice della storia con Gregorio, e Margherita non è sicura di volersi staccare da Anna per tornare al lavoro.

Anteprima episodio Solo un gioco: al convento fervono i preparativi per il compleanno di Azzurra che, però, non ne sembra molto entusiasta. Mentre Suor Costanza cerca di convincere Suor Angela a dirle la verità su Rosa, Guido ha pensato a un regalo speciale. Presto però l’attenzione di tutti, e soprattutto di Nina, viene catturata da un tragico evento che coinvolge direttamente Alice. Margherita, intanto, affronta i primi giorni di lavoro presso il nuovo ospedale, dove ad attenderla ci saranno più sfide del previsto.

Un pensiero su “Che Dio ci aiuti 3: anteprima episodi 23 ottobre, con Elena Sofia Ricci e Francesca Chillemi

  1. Una mia Amica mi disse quando sei con una donna non fare troppo riferimento ad Altre. Ad esempio anche alla Superiora.
    Lei è una suora che interpreta molto bene il suo ruolo. L’ho vista “Tosca” recitare bene anche in altre occasioni. Un’altra attrice che non mi dispiace è anche Roberta Giarusso o Gianrusso. Nel 67 venni a Firenze quando l’Arno straripò. Il ruolo della suora le consente anche di fare delle parti che le aggradano magiormente (così mi è stato riferito). Io non sono un angelo. Il tocco e la determinazione Fiorentina o Tosca (Toscana), Elena, della recitazione si vede ed è ammirevole. Ricordo uno sceneggiato dove faceva la maestra. All’epoca in cui venni a Firenze abitavo in Reggio E,, Via Manara. Ora sono sposato ed ho una figlia che ha oltre 30 anni. Che Dio ci aiuti Tutti. Non sono un bigotto però anmmiro Papa Francesco.Brava! Spero che accolga benevolmente questa mia nota di coplimenti nei Suoi riguardi (cancelli le altre nominate).
    Ivan

I commenti sono chiusi.