Made in Sud: 21 ottobre, ospite Vincenzo Salemme, con Gigi e Ross, Gregoraci e Fatima Trotta

Martedì 21 ottobre 2014, in prima serata su Rai 2 andrà in onda in diretta dall’Auditorium del centro di produzione Rai di Napoli la quinta puntata della nuova serie di Made in Sud, il programma televisivo comico presentato da Gigi e Ross, Elisabetta Gregoraci e Fatima Trotta. La trasmissione ha come protagonisti cabarettisti e attori del sud Italia, talvolta affiancati anche da comici del nord, con la regia di Sergio Colabona, prodotto in collaborazione con la Tunnel produzioni.

made in sudNella puntata di martedì 21 ottobre 2014 Vincenzo Salemme sarà l’ospite d’onore di Made in sud. Vincenzo Salemme con la sua garbata comicità si unirà al consolidato gruppo di comici per una serata all’insegna della spensieratezza. Tra gli ospiti troviamo gli Arteteca, i Malincomici, e il curioso cantante dalla tastierina robotronica e chitarra rosatronica Gino Fastidio che quest’anno ha aggiunto un nuovo strumento che registra e ripete. Durante la puntata di martedì 21 ottobre non mancheranno i monologhi di Paolo Caiazzo e di Ciro Giustiani.

Un pensiero su “Made in Sud: 21 ottobre, ospite Vincenzo Salemme, con Gigi e Ross, Gregoraci e Fatima Trotta

  1. Il vero artista, e grandissimo professionista VINCENZO SALEMME è stato l’OSPITE che , a differenza degli altri programmi dove ha parlato solo del film, si è esibito con la sua garbata comicità, mai volgare, per ben 3 volte con grande generosità, rischiando anche di cadere e farsi veramente male nel collegamento iniziale con il TG2, ed ecco che gli Ascolti, miracolosamente, sono aumentati.
    Aspettiamo il prossimo OSPITE famoso , visto che senza gli ospiti gli ascolti non salgono più dell’8,60% circa.
    Per la trasmissione, invece, tutto è sempre uguale, con ritorni e questa volta si è copiata la scenetta del teatrino degli Anticorpi di qualche anno fa a Colorado…
    Ormai a Made in Sud hanno esaurito tutte le idee e copiano gli altri artisti, tanto pensano che i telespettatori non se ne accorgono (specie se sono molto giovani), mentre noi telespettatori ci ricordiamo cosa mandano in onda in TV a distanza di anni, e ce lo conferma anche Internet. Peggio per loro!

I commenti sono chiusi.