Rai Storia: al via dal 14 settembre ‘Interferenze’, che racconta 20 anni di televisione italiana

Rai Cultura, diretta da Silvia Calandrelli, presenta Interferenze – una produzione Rai Cultura realizzata da Stand by Me, scrittura di Coralla Ciccolini e Mario Bellina e curata da Erika Brenna – in onda dal 14 settembre alle ore 21.30 su Rai Storia, ch. 54 del Digitale Terrestre e ch. 23 Tivù Sat. In occasione dei 60 anni della televisione italiana, Interferenze è il racconto degli ultimi vent’anni catodici, dal 1994 al 2013, tra storie di grandi personaggi e il relativo contesto socio-culturale.SIGLA InterferenzeInterferenze ripercorre in modo cronologico i programmi e gli eventi più importanti: dal 1994, l’anno di nascita del preserale di Raiuno con Luna Park e della discesa in campo di Berlusconi attraverso un videomessaggio televisivo, al nuovo millennio con l’avvento del format a partire da Il Grande Fratello, fino ai giorni nostri, segnati dal proliferare dei canali tematici, del digitale terrestre, dall’accresciuta offerta di Sky e da un rinnovamento dei generi, factual e talent show in testa.

Interferenze si articola in quattordici capitoli che presentano i vari programmi e la loro influenza sulla società, attraverso la voce dei protagonisti intervistati in ogni puntata: da Paolo Bonolis a Maurizio Costanzo, da Bruno Vespa a Milly Carlucci, da Piero Angela al volto pop di Carla Gozzi, da Milena Gabanelli a Federica Sciarelli, da Neri Marcorè a Carlo Conti, da Francesco Facchinetti a Mara Maionchi. Alcuni esperti della televisione e dei media, inoltre, analizzano e commentano le trasformazioni e gli eventi più significativi avvenuti in questo ventennio, tra loro Alessandra Comazzi,giornalista e critico televisivo, e Giorgio Simonelli, docente di storia della televisione.